SALAMANCA VIAGGI

Viaggio in Giappone

Grazie a Daniela e a Salamanca viaggi sono riuscita a realizzare uno dei miei più grandi sogni, andare in Giappone!

Io e la mia migliore amica siamo sempre state attratte dalla cultura e dalle tradizioni giapponesi e a settembre di quest’anno finalmente siamo partite alla volta della nostra meta!

Abbiamo passato nel frastornante caos di Tokyo 5 giorni, intensi ed entusiasmanti, per poi rifugiarci nella calma e nel silenzio dei templi buddisti.

È stato un viaggio meraviglioso, che ci rimarrà impresso per sempre e di cui vogliamo condividere quanto abbiamo imparato!

daniel-58TJ5U21byY-unsplash

SALAMANCA VIAGGI

TROVA IL VIAGGIO DEI TUOI SOGNI

COMPILA I CAMPI PER PERMETTERCI DI CREARE LA MIGLIORE SOLUZIONE PER TE

DOVE MANGIARE

Non avendo tantissimo tempo per poter visitare la capitale, Daniela ha studiato molto dove farci soggiornare, e alla fine abbiamo scelto il quartiere di Shinjuku. Un quartiere mozzafiato, ipnotico, illuminato da mille luci di attività commerciali e ristoranti, ed è tra le basi più comode per spostarsi in città.

Per gli appassionati di cibo, tra le vie di Shinjuku, è indispensabile una visita al piano interrato dei grandi magazzini Isetan. Una hall immensa dedicata ai prodotti tipici della cucina giapponese, sia da portare via che da consumare in loco.

Inutile dire che già al primo giorno abbiamo fatto scorta di ogni genere di alimento da riportare a casa!

Verso sera, siamo andate a Golden Gai, una stradina composta da locali da 3/4 posti a sedere al massimo in cui fermarsi a bere o a mangiare un boccone.

Tra le migliori esperienze, siamo state a Omoide Yokocho, una minuscola via (un po’ nascosta), dove tra i mini ristoranti, ci si può sedere al bancone e vedere il cuoco preparare gli yakitori  davanti a voi. Meglio non farsi troppe domande, e accompagnare tutto con sake o con shochu.

Da non dimenticare il mercato di Tsukiji più grande al mondo, ci siamo perse tra aste, banchi con pesci di ogni tipo e coltelli affilatissimi, e fatto colazione con il più buon sushi al mondo (tra tutti Daiwa e Sushidai), ma armatevi di pazienza, la coda è lunghissima!

 

COSA MANGIARE

Abbiamo provato a fare una piccola lista dei cibi da assaggiare ASSOLUTAMENTE!

Takoyaki. Probabilmente lo streetfood più famoso del giappone: frittelle tonde ripiene di polipo condito con diverse salse, soya, mayonese..

Yakitori. Spiedini di carne o verdura, da mangiare per accompagnare una buona birra o come pasto principale! A Memory Lane, troverai tantissimi piccoli ristorantini dove assaggiarli!

Okonomiyaki. Una sorta di pancake aperto con più ingredienti possibile! Il classico include cavoli, pancetta di maiale, salsa agrodolce o di soia. Esiste in diverse varianti, da assaggiare tutte.

Ramen. Brodo servito con pasta lunga e aggiunta di ingredienti quali uova, carne, verdura.. le varianti sono infinite, ma c’è una sola regola per tutti: il brodo deve cucinare per almeno 24 ore.

Sushi e sashimi, il grande classico da provare al Mercato del Pesce.

Tonkatsu, simile alla nostra “cotoletta” di maiale alta un paio di centimetri, impanata e fritta, ma grazie all’uso del panko non rimane unta. È talmente richiesta che esistono locali che servono esclusivamente il tokatsu, con riso e cavolo come contorno.

Carne Kobe, carne di bovino giapponese alimentato esclusivamente con grano e birra, massaggiato con il sake. È conosciuta per essere grassa e ben marezzata, per il sapore e la tenerezza. Preparato alla griglia o su piastra o in altri modi.

Crepes, un’autentica ossessione per i giapponesi. Ci sono negozi molto colorati e iper affolati ovunque, l’impasto è classico, ma le farciture sono molto originali.

Dango, palline di farina di riso, ricoperte da diverse salse, si trovano sotto forma di spiedini scaldati su piastra incandescente.

Mochi, palline di riso pestato ripiena di creme di vario tipo.

Matcha, il tè protagonista sottoforma di gelato.

Dorayaki, pancakes ripieni di crema di fagioli rossi.

PUNTI D'INTERESSE

A Tokyo, i quartieri sono molto diversi l’uno dall’altro, ognuno ha una personalità importante che rende la capitale giapponese unica al mondo.

Shibuya, uno dei moderni e frequentati, dove si può trovare l’attraversamento pedonale più importante al mondo, sicuramente il più fotografato!

Non ci siamo fatte mancare il classico time-lapse dal primo piano di Starbucks, un selfie alla statua di Hachiko, in memoria del celebre cane. È uno dei quartieri da frequentare la sera per i negozi e locali per i ragazzi più giovani.

Ginza, il quartiere fashion per eccellenza, dove ci sono i più celebri marchi al mondo, tutte disegnate da famosissimi architetti. Ci siamo fermate da Uniqlo, da Shiseido e da Muji, decisamente da entrare e vedere!

Asakusa, il cuore storico di Tokyo. Si parla di entrare letteralmente nella storia e tradizione del giappone. Attraversando la grande porta di Kaminarimon, si arriva nel meraviglioso complesso di templi nel cuore di Tokyo: SENSO-JI E TEMPIO DI ASAKUSA. Ci sentiamo veramente di consigliarli, soprattutto all’ora del tramonto, quando la luce rende tutto molto più intenso!

Dalla tradizione alla modernità e tecnologia, ad Akihabara si trovano i migliori negozi di elettronica e videogiochi, ma anche altre forme d’intrattenimento tipiche giapponesi, come i manga e anime.

Abbiamo concluso l’ultima sera a Roppongi, il quartiere della vita notturna di Tokyo. Qui, il complesso di edifici più famoso è Roppongi Hills, una città nella città. Dal grattecielo più alto, la Mori Tower, la vista sarà impagabile. Non siamo riuscite a non  provare l’esperienza del karaoke, bisogna però stare attenti alle trappole per turisti!

Scarica Travel App!